Parchi e Aree Marine protette – Buone pratiche 2018

Disculpa, pero esta entrada está disponible sólo en Italiano. For the sake of viewer convenience, the content is shown below in the alternative language. You may click the link to switch the active language.

salaio-gommoneL’Area Marina Protetta delle Cinque Terre pulisce i fondali con i residenti

In collaborazione con la popolazione residente, l’AMP delle Cinque Terre ha realizzato un campagna generale di pulizia dei fondali all’interno dei porticcioli delle Cinque Terre: squadre di sommozzatori, apneisti e volontari hanno provveduto alla rimozione del materiale depositato sui fondali, lo stesso è stato poi conferito a bordo del battello ecologico in dotazione all’AMP.www.areamarinaprotetta5terre.it


L’ Area Marina Protetta di Portofino utilizza fondi europei per salvaguardare l’ambiente

Partecipazione a diversi progetti Life, proramma per l’ambiente e l’azione per il clima,  finanziamenti europei come Relife e Girepam. www.portofinoamp.it


egadi2

L’Area Marina protetta delle Isole Egadi regala le Carte del mare

Le carte del mare sono una rivisitazione in chiave marina delle carte siciliane in cui i bastoni diventano foglie di posidonia, le coppe gorgonie rosse, i denari tartarughe marine e le spade delle aguglie. Le carte sono state donate alle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di Favignana, Marettimo e Levanzo.

www.ampisoleegadi.it


 

img_20180419_113029_resized_20180419_042638340L’ Ente Parco dell’Aveto (Ge) partecipa a Euroflora 2018 e regala alberi di natale ecologici

Per l’edizione 2018 della manifestazione internazionale “Euroflora”, che si è tenuta nella splendida cornice dei Parchi di Nervi dal 21 aprile al 6 maggio 2018,  il parco dell’Aveto ha realizzato un allestimento presentando il Parco e le sue bellezze. Leggii  a fumetti, e una scenografia che ricorda la Miniera di Gambatesa:un ex vagoncino minerario tra rocce e bossi. con panche rustiche ricavate da tronchi di larice derivanti dai tagli selettivi.

Inoltre il Parco Parco dell’Aveto ogni anno dona alla città di Genova gli alberi di Natale che derivano da tagli fatti in operazioni di miglioramento e riqualificazione dei boschi dell’area protetta. Si tratta di opere di gestione naturalistica dei boschi che prevedono lavori di riqualificazione e rinaturalizzazione delle foreste del Parco con tagli selettivi di molte conifere di impianto artificiale, tra cui gli Abeti, per una loro naturale sostituzione con le latifoglie spontanee (Faggi, Aceri). Vista la disponibilità di alcuni begli esemplari tra quelli da sottoporre al taglio, il Parco ha potuto offrire a determinati partners la possibilità di utilizzare durante le festività natalizie un esemplare di questi, il più tipico “Albero di Natale”, per la tradizionale decorazione natalizia di sedi o piazze. Si tratta quindi di un’iniziativa pienamente “ecologica”: il taglio degli abeti infatti era previsto proprio in funzione della rinaturalizzazione che il Parco sta perseguendo nelle proprie foreste, e non si è proceduto al sacrificio inutile di una pianta.


120812predaniL’area Marina protetta di Bergeggi tutela la biodiversità

www.comune.bergeggi.gov.it/