III A Primaria – Istituto Comprensivo Castelletto

Come lavorare in classe per costruire comunità più inclusive, preservare nel nostro piccolo ambienti naturali e come lottare insieme per un futuro più sostenibile per tutti e tutto? Ecco cosa è nato dagli sforzi della classe III A della primaria dell’Istituto Comprensivo di Castelletto, Genova seguita dalla maestra  Annamaria Sommapimo.

Contro la solitudine, per ridurre le disuguaglianze

Aiuto il mio compagno e non lo faccio sentire solo.

Per creare città e comunità sostenibili diventiamo grandi e cambiamo tutte le scale in discese e salite!

Creare, al posto delle scale salite e discese, per permettere alle persone in carrozzina di raggiungere i vari punti della città.

 Piccoli gesti per un consumo responsabile!

Usare le biciclette e gli autobus invece delle auto.

Prendersi cura della natura intorno a noi

Pulire gli alberi dai funghi evitando così che questi assorbano la ninfa vitale dell’albero.

Aiutiamo a difendere la vita sott’acqua conoscendo il mare e le sue storie

Diventare guardiani del mare ed evitare che le persone buttino la plastica o cose velenose in acqua. Così possiamo salvare le tartarughe e gli animali marini.

Essere civili per aiutare la vita sulla terra!

Non buttare le carte in strada. Non buttare via tutti i rifiuti ma riciclare gli oggetti per creare nuove cose.

Energia pulita

Usare la luce del sole di giorno evitando così lo spreco dell’energia elettrica.

Essere informati è il primo passo per essere responsabili

Fare sempre la raccolta differenziata in classe, a casa e al parco non buttare le cartacce . Se non ci sono i contenitori porto con me i rifiuti. Conoscere i RAE e buttarli nei contenitori adatti

Un decalogo per essere uniti nella lotta agli sprechi e nella salvaguardia dell’ambiente

1) Diventare guardiani del mare ed evitare che le persone buttino la plastica in mare o cose velenose e che non tolgano le alghe dai mari perché altrimenti i pesci moriranno;
2) Pulire il mare, le spiagge, salvare le tartarughe. Anche i bambini possono salvare l’oceano! 3) Costruire un sottomarino che pulisce il mare dalla plastica senza ferire i pesci;
4) La plastica si potrebbe riutilizzare per creare oggetti nuovi;
5) Invece di usare auto e moto possiamo usare le biciclette, per il mare: usare traghetti e moto acquatiche elettriche;
6) Curare le tartarughe;
7) Non buttare cicche a riva e sulla spiaggia;
8) Bisogna produrre meno plastica;
9) Costruire una barca che ha un retino allungabile che raccoglie la plastica dal mare;
10) Riciclare il vetro, la plastica e la carta invece che buttarle, così da evitare che i pesci piccoli ci si impiglino dentro.

Il nostro obiettivo per il 2020

Comprendere l’importanza dell’ambiente marino e terrestre e salvaguardarlo; conoscere i diversi modi per tutelarlo: essere guardiani attivi di tutti gli ambienti diffondendo a casa e in strada piccoli messaggi di tutela ambientale.2019_IC Castelletto_3A_51179