Le buone pratiche dei musei nel 2016

GiobonoIl Museo Marinaro Gio Bono Ferrari crea incontri tra comandanti di grandi navi e giovani studenti

In collaborazione con la Direzione dell’Accademia della Marina Mercantile di Genova, il Museo Marinaro di Camogli, ha creato un ponte con L’Istituto Nautico di Camogli e l’Accademia della Marina Mercantile.
I comandanti svolgono visite guidate gratuite nel percorso del museo.


 Istituto Internazionale di Studi Liguri

Svolge ricerca scientifica in ambito storico e artistico sul tema della storia locale.


 

Il museo di tutti e per tutti: Museo del Mare  di S.Benedetto del Tronto

MuseomareSanbenedetto3

Ha garantito maggiore accessibilità attraverso il progetto “Il Museo di tutti e per tutti”, rivolto soprattutto ai non vedenti.
Simbologia velica, la vita quotidiana, i cibi e la gastronomia dell’Adriatico, il patrimonio della poesia dialettale e della canzone popolare della costa marchigiana, le tecniche e le tradizioni, le tipologie delle barche, le credenze religiose, le leggende del mare, l’iconografia marinara e gli ex voto, il valore simbolico delle feste, dell’abbigliamento, delle rappresentazioni culturali, il significato profondo e antroponimo dei nomi e dei soprannomi sono i temi che popolano il museo.


Censimento delle imbarcazioni tradizionali al Museo della Marineria di Cesenatico

MUSEO MARINERIA (Gianni Grazia)

Censimento delle imbarcazioni tradizionali presenti sulla costa della Romagna in diverso stato (naviganti, musealizzzate, in restauro, in abbandono), utilizzando la scheda di censimento proposta da AMMM (Association of Mediterranean Maritime Museums), implementata su web attraverso l’utilizzo di piattaforma open source (MySQL, Php). Il censimento conta oggi oltre 100 imbarcazioni, restituendo la realtà numerica e lo stato materiale di una testimonianza importante della marineria della costa adriatica. Il censimento è visibile qui


I musei civici e il Barocco a Spotorno

Spotorno

La rete dei musei civici ha pianificato l’offerta di nuova immagine turistica e culturale della città legata al periodo barocco, grazie alla pubblicazione depliant sul Barocco a Spotorno.
Tra il XVII e il XVIII secolo infatti Spotorno conobbe un particolare periodo di risveglio culturale e religioso. Avvenne con la costruzione dei due oratori cittadini e grazie alla collocazione nelle abitazioni di opere pittoriche e statue di autori genovesi di grande rilevanza ( Ratti,Piola,Carlone,Maragliano,Parodi…). Il depliant ha consentito alle turiste e ai turisti nonche’ alle persone residenti di guardare in modo diverso il territorio circostante.


 

Palzzzo del principe

Villa del Principe e le collaborazioni in città

La collaborazione con altre realtà del territorio per offrire una proposta culturale e turistica più varia.


Galata_esterni_com murales_emigrazioneRafforzare le reti al Galata Museo del Mare

Rafforzamento di reti con soggetti pubblici e privati per condividere la tutela e salvaguardia del paesaggio culturali del mare.

 


Promozione del nuovo Museo del Mare e del Santuario dei Cetacei a Imperia

imperia

Il Comune di Imperia svolge attività di promozione del territorio e dell’ambiente. In particolare dal punto di vista della sensibilizzazione e della divulgazione scientifica connessa in particolare al Santuario dei Cetacei e al Museo del Mare. Si prodiga inoltre per diffondere l’uso delle energie rinnovabili e ha ha intrapreso una lotta all’inquinamento luminoso.


ICOM: Rapporto tra museo, rete museale e Paesaggio

Realizzazione di un atto tra i musei marittimi liguri dal quale scaturisce la “Rete dei musei marittimi” della Regione Liguria.


 

Santa margherita

Valorizzazione delle Tradizioni Marinare a Santa Margherita Ligure

Il Civico Museo delle Tradizioni Marinare di Santa Margherita Ligure lavora per la valorizzazione delle tradizioni marinare liguri e locali.


patrignani pesaro

Una rete tra le comunità costiere promossa dal Museo della Marineria Washington Patrignani Pesaro

Didattica e ricerca, orientate alla conoscenza  e valorizzazione  dei beni legati alla cultura del mare e all’identità marittima di Pesaro. Organizzazione di eventi mirati alla promozione del territorio e delle tradizioni locali. Costruzione di una rete fra le comunità costiere delle Marche. Iniziative culturali si spostano anche all’esterno con l’Ecomuseo del litorale pesarese  che trova nel Museo della Marineria Washington Patrignani  il punto di riferimento.


Preservare le imbarcazioni storiche: Il museo della Costruzione Navale a Betina

museo costr navale betina

Il museo della costruzione navale a Betina in Croazia ha aperto nel 2015 e racconta la stoia dell’isola in rapporto alla costruzione delle sue barche in legno, usate quotidianamente. Il  Museo è collegato con il porto dove sono ormeggiate 30 imbarcazioni tradizionali in un open air museum. Il museo collega il passato e il presente della costruzione navale, preserva e condivide la conoscenza dei maestri d’ascia.


Una sezione dedicata alla storia della pesca per il Civico Museo del Mare di Trieste

Civico-Museo-del-Mare trieste

Realizzazione di una sezione specifica sulla Pesca nell’alto Adriatico. Il racconto parte dalle imbarcazioni minori storiche che sono state in uso presso il golfo  e le loro metodologie di pesca, per arrivare alla ostricoltura e mitilicoltura, il tutto supportato e rappresentato da diorami specifici.


Visite guidate  alla sala storica della Scuola Telecomunicazioni

Promuove la raccolta, la conservazione e la valorizzazione dei cimeli e dei documenti storici di carattere militare, navale soprattutto nel campo delle comunicazioni, telecomunicazioni e cantieristico. Organizza visite guidate gratuite per i giovani e le  scuole, organizza mostre, convegni e conferenze a favore della comunità locale e degli studenti, organizza visite a siti storici e protetti (es. isola del Tino, Arsenale Militare, Unità navali).Ogni attività è gratuita.